googleab30030b46933b3e.html
Cerca
  • Jack LZ

FIAT B.R. 20 "Cicogna"


B.R. 20 in azione come bombardiere

Il bombardiere medio FIAT B.R. 20 Cicogna. è stato un velivolo storico che ha prestato servizio con i colori delle Regia Aeronautica.

L’aereo, come i caccia C.R. 32 e C.R. 42, è stato uno dei prodotti di elevata qualità che la FIAT ha saputo realizzato negli anni ’30, grazie all’opera di uno dei più illustri e prolifici progettisti italiani l'Ingegnere Celestino Rosatelli.

Forse meno famoso e meno conosciuto rispetto agli altri citati modelli, il B.R. 20 condivide, però, con questi due aerei lo stesso destino; un progetto concettualmente innovativo e brillante ma, purtroppo, di effimera durata, perché travolto da un progresso tecnico-tattico al quale sia l’industria e sia vertici militari nazionali non sono stati in condizione di formulare risposte e soluzioni adeguate.

Il B.R. 20 viene sviluppato a cavallo della metà degli anni ’30, a seguito di una precisa esigenza di dotare l’Aeronautica di un bombardiere medio di concezione moderna, in grado di portare un carico bellico utile elevato e con un esteso raggio di autonomia.

Il progetto che la FIAT propone, e che risulterà selezionato, è quello di un monoplano interamente di costruzione metallica con superfici con rivestimento misto (duralluminio e tela - novità assoluta nel mondo aeronautico del tempo) che adotta una serie di caratteristiche tecniche innovative per il settore aeronautico nazionale; è un monoplano con ala bassa, con doppia deriva di coda, è un bimotore, ha il carrello retrattile a scomparsa nelle gondole dei motori, possiede un armamento difensivo adeguato sistemato in torrette girevoli, il suo carico bellico è alloggiato verticalmente nella stiva.

Sviluppato in tempi ristretti il B.R. 20 si rivela un ottimo areo, estremamente moderno per gli standard del periodo, che dà buona prova delle sue caratteristiche tecnico – tattiche durante l’impiego operativo sia nella guerra di Spagna, nelle file dell’Aviazione Legionaria, sia nelle operazioni condotte dal Giappone durante la guerra con la Cina.

In relazione a tali successi l’aereo, introdotto in servizio nella Regia Aeronautica nell’ultimo periodo degli anni ’30 con grande entusiasmo, costituirà la spina dorsale delle unità da Bombardamento Medio, nella fase iniziale del Secondo Conflitto Mondiale.

Purtroppo, come accennato precedentemente, la difficoltà dei vertici militari nel discostarsi da una visione operativa rigida e poco sensibile ad analisi di ampio respiro (il profeta del concetto del dual use non era ancora nato al tempo!!!) coniugata all’improvviso ictus della creatività, che sembra aver colpito la nostra industria nell’immediato anteguerra, hanno avuto come conseguenza che la Cicogna mostrasse rapidamente i segni del tempo.

Le prestazioni, divenute modeste in riferimento agli standard tecnici in continua evoluzione, la mancanza di soluzioni qualificanti per migliorare il progetto (le varianti principali introdotte in linea riguardavano esclusivamente una revisione del posizionamento della parte anteriore, dell’armamento di bordo e poco altro), le elevate perdite subite dalle unità e la disponibilità di apparecchi differenti e dalle migliori prestazioni, determinarono il progressivo ritiro della Cicogna dalla prima linea, relegando l’aereo a ruoli di secondo piano e per l’addestramento degli equipaggi.

In definitiva il B.R. 20è stato un ottimo velivolo dalle caratteristiche tecniche notevoli al momento della sua introduzione in servizio, ma essendo il frutto di un progetto pensato e realizzato con scarsa sensibilità nei riguardi dell’evoluzione vertiginosa della tecnologia, si è dimostrato obsoleto nel giro di pochissimi anni. Insomma nulla di nuovo nel panorama nazionale!!!!


In sintesi, un buon aereo,

che ha avuto un posto importante nel nostro panorama azzurro, sicuramente all’avanguardia al momento della sua introduzione in servizio, anche se ha dovuto cedere il passo ad una tecnologia incalzante che gli ha tolto il palcoscenico di miglior bombardiere medio solo dopo pochi anni.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti